Matteo Peretti Volumi-Acqua 2015 Arsenale Venezia

Installazioni (1996-2015)

Volumes (2012-2015): questa serie parte da idee simili alla precedente produzione artistica di Peretti, dove alla base vi era un costante  ed ossessiva raccolta di oggetti di vita quotidiana, normalmente residui di azioni comuni legate al nostro tenore di vita; ma da questa si differenzia sia concettualmente per la presenza di un confronto tra i…

Details

Matteo Peretti Drop 2012 detail2

The Irony of Knowledge

L’Ironia del Sapere si costituisce come un percorso cognitivo, nel quale media diversi, installazioni, performances e sculture appartenenti a diversi periodi della produzione dell’artista, interagiscono al fine di minare le basi cognitive umane preesistenti e creare nuova conoscenza negli spettatori. Si tratta di una rielaborazione, in chiave ironica, di talune tematiche che a livello individuale…

Details

8 may giardini_0174

Samarcanda Project

Samarcanda è il titolo del progetto artistico appositamente elaborato dall’artista per l’edizione 2015 della Biennale di Venezia. Il progetto intende porsi come un crocevia di conoscenze sulle strade dell’arte: la città di Samarcanda, tra le più antiche al mondo, nacque come punto d’incontro tra culture differenti, data la sua particolare collocazione geografica al centro della…

Details

Matteo Peretti The End of Myth 2012 detail3

The End of Myth

The End of Myth è una scultura installativa che ci interroga sul passaggio di consapevolezza legato alla crescita di un individuo, focalizzandosi su quel preciso momento di passaggio tra l’infanzia e l’adolescenza dove le precedenti certezze diventano “cose da bambini” e i vecchi miti lasciano il posto alle nuove esigenze dettate dai sistemi di pensiero dominanti…

Details

Matteo Peretti Se la libertà avesse un peso 2012 detil5

Giacigli

La serie dei Giacigli si riferisce a momenti storici precisi legati all’esistenza dell’artista: non sono oggetti, ma luoghi di riposo, ricordi e sogni, nei quali l’infanzia di Peretti viene richiamata da piccoli ma significativi monili come la coperta dei Puffi, un vecchio baule, una fototessera di lui bambino.Tali oggetti assurgono a simboli di una intera generazione, ai…

Details

Matteo Peretti Synthetic Brain 2009 installazione

Playground-Sculptures

Come nei pannelli, le sculture della serie Playground propongono il medesimo cannibalismo scultoreo, nel quale il flusso quotidiano si trasforma nel serbatoio da cui attinge per offrire una sardonica critica sulla società consumistica che ci circonda: la serie dei Synthethic Brains, opere installative da cui letteralmente straripano flussi di oggetti e di informazioni pressoché infiniti, paiono domandare allo spettatore:…

Details

Matteo Peretti Assedio 2010 detail

Playground- Panels

All’origine dei lavori della serie Playground c’è una lunga e paziente raccolta di oggetti e giochi di qualunque tipo, che portano la loro storia e quella di chi li ha posseduti ed usati, ricordi infantili, simboli ormai noti che vengono manipolati, assemblati e rivestiti di molteplici significati, a raccontare nuove storie dove l’ingenuità infantile si è…

Details

Matteo Peretti Action-chewing 2001

Actions and the English Art Lover

Come suggerisce il titolo, Actions fa riferimento ad una serie di azioni quotidiane effettuate dall’artista, esplicate nel titolo dell’opera (Crying, Bleeding, Combing, Running). L’atto del collezionare, di conservare una traccia fisica della propria esistenza, è alla base di questi lavori: trasformare in oggetto artistico la quotidianità più banale implica una riflessione più ampia sullo stesso atto di vivere, una rivendicazione…

Details